ALLA FONTE - La Persona al centro

<La “dignità” è una parola-chiave che ha caratterizzato la ripresa del secondo dopo guerra. La nostra storia recente si contraddistingue per l'indubbia centralità della promozione della dignità umana contro le molteplici violenze e discriminazioni, che neppure in Europa sono mancate nel corso dei secoli. La percezione dell'importanza dei diritti umani nasce proprio come esito di un lungo cammino, fatto anche di molteplici sofferenze e sacrifici, che ha contribuito a formare la coscienza della preziosità, unicità e irripetibilità di ogni singola persona umana. Tale consapevolezza culturale trova fondamento non solo negli avvenimenti della storia, ma soprattutto nel pensiero europeo, contraddistinto da un ricco incontro, le cui numerose fonti lontane provengono «dalla Grecia e da Roma, da substrati celtici, germanici e slavi, e dal cristianesimo che li ha plasmati profondamente», dando luogo proprio al concetto di “persona”. . . .

Continua a leggere >>

La legge degli sbocchi

Le tesi classiche di Adam Smith esposte nel suo famoso testo "La ricchezza delle nazioni", vennero, nel corso del tempo, assunte e divulgate da altri economisti che, in contegno e prospettiva differenti, si trovarono a difendere il principio del libero mercato dalle critiche che sorgevano, quasi spontaneamente, tra le pieghe delle lacune che si palesavano, guardando la realtà, in progressiva evidenza.

Nei primi anni del 1800, come è noto, l'Inghilterra si trovò a vivere una profonda crisi economica e sociale: crollo dei consumi, caduta dei salari, domanda insufficiente, disoccupazione, povertà.

Per gli autori classici, ostili ad ogni intervento statale, la spiegazione non poteva rinvenirsi nell'inefficienza del mercato bensì altrove, in ragioni che esulavano dal campo economico, almeno in maggior parte. . . .

Continua a leggere >>