La legge degli sbocchi

Le tesi classiche di Adam Smith esposte nel suo famoso testo "La ricchezza delle nazioni", vennero, nel corso del tempo, assunte e divulgate da altri economisti che, in contegno e prospettiva differenti, si trovarono a difendere il principio del libero mercato dalle critiche che sorgevano, quasi spontaneamente, tra le pieghe delle lacune che si palesavano, guardando la realtà, in progressiva evidenza.

Nei primi anni del 1800, come è noto, l'Inghilterra si trovò a vivere una profonda crisi economica e sociale: crollo dei consumi, caduta dei salari, domanda insufficiente, disoccupazione, povertà.

Per gli autori classici, ostili ad ogni intervento statale, la spiegazione non poteva rinvenirsi nell'inefficienza del mercato bensì altrove, in ragioni che esulavano dal campo economico, almeno in maggior parte. . . .

Continua a leggere >>

I giardini di plastica

Ieri sera ho avuto il piacere di assistere alla presentazione del primo libro di un autore genovese, emerso dalla scuola del famoso Teatro Stabile dove ha studiato.
Si tratta di un piccolo libro, in cui Ivaldo racconta (e si racconta) tra i vicoli e le mura della città vecchia, dei "caruggi" della nobile Genova.
Storie vere che si intrecciano con storie inventate (beninteso, non avulse dalla realtà), figure, suoni, rumori, profumi.
Un libro dove i protagonisti parlano anche se non si possono più incontrare. . . .

Continua a leggere >>
tag:

Un aquilone bianco

Ieri seguivo, in streaming, il confronto della Commissione Occupazione, Impiego e Affari sociali (EMPL) dell’UE sul rapporto predisposto dal deputato spagnolo Cercas, lavoro frutto di un’indagine che mette a fuoco l’operato della c.d. Troika (ECB, Commissione e IMF) nell’applicazione dei programmi di aiuti ai Paesi Europei in difficoltà (dal 2010 al 2013): Grecia, Irlanda, Portogallo e Cipro.

Il contenuto, così come emendato in sede di discussione ed approvato a larga maggioranza, non è ancora stato pubblicato in versione ufficiale; è possibile fare lettura della versione originaria e degli emendamenti implicati, sul sito del Parlamento Europeo utilizzando il seguente riferimento: 2013/2277 (INI) e 2013/2007 (INI). Al momento, il testo è disponibile soltanto in lingua inglese.

Non è mio proposito esaminare il documento, nella sostanza, una proposta di risoluzione (utilizzo termini semplici e poco tecnici, faccio ammenda a cagione dello scopo divulgativo); ne propongo la lettura e mi limito ad una considerazione. . . .

Continua a leggere >>
tag:     

Corruzione in Europa e in Italia - Serviva un nuovo report per aprirci gli occhi?

Su queste pagine da tempo abbiamo trattato e seguiamo con interesse, dalla parte delle imprese, il fenomeno della corruzione in Italia, in Europa e nel mondo. Abbiamo pubblicato rapporti e dati (chi vuole può tornare a qualche post scritto in precedenza e farne lettura).

Questa mattina, quasi tutti i quotidiani aprono con titoli centrati sull'ultimo rapporto della Commissione Europea; benissimo, prendiamo atto.

Ci voleva, seriamente, questo rapporto per parlare di corruzione, per stupirsi?

Dubito. Si tratta di un fenomeno che, chi fa impresa, percepisce e conosce con impatto quotidiano.

Possiamo sfogliare il rapporto, per carità, una lettura interessante, ma la corruzione è cosa assai nota e che non stupisce, va oltre le pagine di un rapporto e, dai dati che ho presentato più volte, lo supera per entità.

Le riforme, fortemente volute dal precedente Governo, debbono essere implementate: un processo lento, a quanto pare. Abbiamo trattato anche di questo, commentando il rapporto ANAC-CIVIT sulla trasparenza. . . .

Continua a leggere >>
tag:

Il primo rapporto sull'attuazione della legge anticorruzione

Pubblicato in questi giorni dalla A.N.AC. (già CIVIT) il primo rapporto sullo stato di attuazione della Legge 190 del 2012, documento consultabile liberamente e scaricabile dal sito dell'Autorità: www.civit.it.

Novantadue pagine che ci consentono di verificare come le Amministrazioni interessate - centrali e periferiche - abbiano risposto e in quali termini alle novità legislative in tema di prevenzione e di contrasto della corruzione. . . .

Continua a leggere >>