Carceri: un richiamo obbligato

A meno di un mese dalla data fissata dalla Corte di Strasburgo per consentire al nostro Paese di porre rimedi stabili alla situazione carceraria, sia dei detenuti sia di tutti coloro che operano all’interno delle strutture, mi sento in dovere di riportare, nella speranza che ciascuno ne faccia lettura attenta, il messaggio rivolto alle Camere in data 8 ottobre 2013 dal Presidente della Repubblica, ai sensi dell’articolo 87 della Carta Costituzionale.
Non posso, invero, tacere l’attenzione dell’attuale Ministro della Giustizia sul tema, un’attenzione che non trova riscontro nelle aule parlamentari.
Non entro nel merito del dibattito sull’amnistia o sull’indulto; sono misure eccezionali, che possono offrire una soluzione contingente. . . .

Continua a leggere >>
tag:   

I giardini di plastica

Ieri sera ho avuto il piacere di assistere alla presentazione del primo libro di un autore genovese, emerso dalla scuola del famoso Teatro Stabile dove ha studiato.
Si tratta di un piccolo libro, in cui Ivaldo racconta (e si racconta) tra i vicoli e le mura della città vecchia, dei "caruggi" della nobile Genova.
Storie vere che si intrecciano con storie inventate (beninteso, non avulse dalla realtà), figure, suoni, rumori, profumi.
Un libro dove i protagonisti parlano anche se non si possono più incontrare. . . .

Continua a leggere >>
tag:

Il Parlamento Europeo esamina il lavoro della Troika

La sessione plenaria di marzo (13 scorso) del Parlamento Europeo ha approvato, a larga maggioranza, le due risoluzioni frutto delle indagini condotte dalla Commissione affari economici e monetari e dalla Commissione occupazione e affari sociali.

Il primo rapporto, redatto dai deputati Otham Karas e Liem Hoang-Ngoc, ha ricevuto 448 voti favorevoli contro 140; il secondo, redatto dal deputato Cercas, 408 voti favorevoli contro 135. . . .

Continua a leggere >>
tag:     

Crisi familiare - tra diritto e realta'

Avevo in preparazione un diverso tema da trattare, frutto di ricerche compiute in questi giorni.

Ieri pomeriggio, l’inatteso quanto piacevole incontro con mia cugina – una professionista che opera nel settore degli aiuti e dell’ascolto di persone in difficoltà – mi ha portato a rivolgere il mio pensiero ai suoi racconti, storie vere di uomini e donne che soffrono il disagio di una crisi familiare. E a cambiare rotta.

Da giurista, mi sono accorto come sussista uno squarcio tra il diritto vivente, applicato, e qualcosa di diverso, di cui il diritto non tiene computo e che non incontra, salvo eccezioni, ragione di discussione nelle aule giudiziarie. . . .

Continua a leggere >>
tag:     

Ucraina

Mentre le agenzie battono, a ritmo serrato, notizie e dichiarazioni su quanto sta accadendo a Kiev, vorrei proporvi alcune riflessioni sulla nostra Europa, quella dei cittadini e delle imprese.

La prospettiva da cui intendo muovere è culturale.

Quando apprendo che centinaia di migliaia di uomini e donne che vivono in un Paese a poca distanza dall'Europa, sui nostri confini, lottano per i loro diritti individuali e collettivi, per una democrazia, per avere libere elezioni e guardano, come traguardo, ad un'integrazione con le Istituzioni Europee, mi sento rincuorato.

Non entro nel merito della lotta politica in corso, delle vicende interne al Paese: prendo atto solo delle parole che mi giungono, riportate dai media.

Comparo queste dichiarazioni, con quelle di alcuni leaders di movimenti presenti in Paesi Europei che, rappresentanti di centinaia di cittadini, lottano per un traguardo opposto: uscire dall'Unione. . . .

Continua a leggere >>
tag: