Spot dell'Autorita' Garante Privacy sull'uso dei dispositivi mobili

ll Garante per la protezione dei dati personali ha di recente pubblicato, sul servizio youtube, un filmato educativo per sensibilizzare gli utilizzatori sulle potenziali violazioni delle norme a tutela dei dati personali, nelle quali si può incappare quando si fa uso dei dispositivi mobili, smartphone e tablet.

Il breve filmato, piacevole sotto ogni punto di vista, ci avvisa che nella memoria di smartphone e tablet è conservata una grande quantità di informazioni personali spesso delicate, quali foto, filmati, messaggi, dati telematici o la posizione geografica in cui ci si trova in ogni istante della giornata. Questi dati potrebbero essere rubati o, in ogni caso, concessi "al pubblico" forse nella totale inconsapevolezza dell'utilizzatore del dispositivo mobile.

Fate attenzione quando utilizzate reti pubbliche non ben testate - in campeggio, al bar, ecc. - o quando installate nuove applicazioni non prelevate dai servizi ufficiali (preferibile utilizzare gli store delle grandi aziende). Il rischio potrebbe essere dietro l'angolo.

Se poi si usa il cellulare per depositare dati sensibili o economicamente appetibili, come codici PIN del bancomat o della carta di credito, password di accesso a servizi a pagamento, ecc.,  il rischio è ancora maggiore.

E' chiaro ed evidente il messaggio dell'Autorità Garante della Privacy e del tutto condivisibile. Ciò che strappa un accenno di sorriso è la sopravvenuta consapevolezza i dover recuperare il buon vecchio tacquino cartaceo dove segnare le nostre "cose".

Il video lo trovate a questo indirizzo: http://www.youtube.com/videogaranteprivacy