Vietati gli scherzi telefonici: intervento del Garante Privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali è intervenuto per un fatto di rilievo nazionale, censurando uno "scherzetto" di cattivo gusto consumato da un imitatore ai datti un famoso personaggio politico.

Il caso era quello che ha visto coinvolto Fabrizio Barca, contattato da un "falso" Nichi Vendola, un imitatore, e poi trasmesso in una famosa trasmissione radio. Barca ha chiesto all'autorità garante della privacy di intervenire ordinando la cancellazione della telefonata dal sito della radio, ottenendo il provvedimento richiesto. . . .

Continua a leggere >>

ll bon-ton in rete e l'ipocrisia dei commentatori

In questi giorni monta sempre più l'indignazione della stampa-stampata verso le modalità di espressione nei social network. Si legge che le denunce per diffamazione sono aumentate a dismisura, le ultime affermazioni nel blog di Grillo non aiutano e, in sostanza, si innalza la voce di coloro che si dichiarano scandalizzati verso questa forma di insana anarchia dilagante, considerata illegittima oltre che maleducata. Non posso fare a meno di considerare come una parte di società non riesca ancora a digerire il fenomeno internet. Di solito quella parte di società dei due pesi e delle due misure.

Si legge, ma evidentemente non è compreso, come internet ed i social in particolare abbiano creato delle “piazze” virtuali, dei luogi di incontro e di scambio di opinioni di idee, per la gran parte delle volte emerite baggianate, inutili, tipiche di quello che potremmo definire il “bar-sport” del quartiere. . . .

Continua a leggere >>